Il ritorno:e’ devastazione?

Rifletto e piu’ mi ostino a farlo tanto piu’ i pensieri si mescolano,si attorcigliano ,si mischiano divenendo una poltiglia compatta di indefinibili colori.Una vaga tinta di rosso che non e’ proprio un rosso;un giallo che non e’ proprio giallo…..un quadrato che forse e’un rombo…..Concludo che forse e’ meglio non pensare.Il cuore fa male:e’ colpa della mente che pensa troppo?ho mal di testa :e’ il cuore che manda troppe emozioni e impulsi negativi alla mente?Mi guardo attorno nervosamente.Voglio essere attratta da qualcosa,un oggetto qualsiasi:Perche’ i pensieri continuano a scorrere vorticosamente?Vorrei fare l’ elogio di questo posacenere…pur di bloccare il flusso devastante.E’ “IL Ritorno” forse che mi pesa?Le consuete vecchie abitudini,la liberta’ “del mio vagabondare”che sta per riporsi nel casseto a causare una percezione capovolta?

Il ritorno:e’ devastazione?ultima modifica: 2003-08-16T18:14:09+02:00da emmabovary2003@v
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento