L’ importanza della corda

La parola fuori di qui non serve.Nella mia intimita’ forse…conscia del fatto che da diverso tempo nulla mi rallegra ,mi sto per abbandondare al lungo sonno che tutto fa scordare.Non esiste mattina,ne’ pomeriggio ne’ sera:ogni parte del giorno identica all’altra ha lo stesso sapore amaro e monotono dei giorni precedenti..Il domani sara’ uguale.Non e’ una previsione,e’ una certezza.Posso anche permettermi di usare una forma grammaticamente meno corretta ma,sicuramente piu’ efficace :domani e’ lo stesso.Il concetto di futuro mi terrorizza,a tal punto che il solo pensarci spegne in me la poca luce che il mio corpo emana.Dall’ anima il sole e’ gia’ andato via da un pezzo.I miei occhi guardano senza piu’ curiosita’.Sazi di tutte le visione traumatiche,sono semplicemente aperti ad inseguire un’ ombra lontana ,forse speranza.La vita sfugge di mano come una corda tirata all’ altra estemita’ da forza occulte.Ho mollato la presa,i palmi delle mani feriti,indeboliti,hanno perso un’altra battaglia.Non sono piu’ dominatrice della corda,vi sto sopra come un’ equilibrista ,priva della rete.

L’ importanza della cordaultima modifica: 2003-10-11T10:44:35+02:00da emmabovary2003@v
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “L’ importanza della corda

  1. … non ti arrendere! Domani non è come oggi, o almeno devi non crederlo… sennò qual’è il tuo scopo di vivere? La vita è in continuo mutamento, ti sorprende in ogni piccolo inaspettato attimo e talvolta sta un po’ ferma… ma il tempo passa lo stesso, e non c’è da sprecarlo pensando che domani sia uguale a oggi… c’è da viverlo! Un abbraccio, sono con te.

Lascia un commento