pensieri

Le storie a volte caambiano o finiscono bruscamente o ritornano su stesse come un’ eco che restituisce la voce regalata all’ infinito.Corsi e ricorsi:il segreto e’ riconoscere i meccanismi di se stessi in relazione all’ incessante movimento della vita,spesso troppo veloce per essere di pari passo.E troppo spesso,ancora ,troppo stanchi per imitarne i salti,le giravolte.Ho deciso di camminare a luci spente tra gli infiniti corridoi della memoria dimenticata …o rimossa.Cercare quel piccolissimo luccicante ago che tanto male mi ha fatto in tempi ancora a me sconosciuti.Un percorso a ritroso,attraverso natali,compleanni,giorni d’ asilo,giorni comuni,pianti per un nonnulla .Sono infiniti i personaggi della memoria a cui non riesco piu’ a dare un volto ,un nome.Eppure ho vissuto sempre sotto l’ egida del “dolce passato”..e i ricordi sono ora sfumati.Senza memoria ……stringo forte il presente ,l’ adesso.Non ho altro rifugio ormai…l’ unica cerezza di esserci ancora

pensieriultima modifica: 2004-02-17T01:29:31+01:00da emmabovary2003@v
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento