baratro

Comprendo,m’immedesimo,respiro il tuo stesso dolore. Ogni giorno accanto ,accontentandomi solo dei tuoi silenzi,rispettando iil vuoto che in te si e’ propagato. Io,amica con discrezione,seza dire mai una parola o un gesto che potesse dilaniare la tua ferita ,ho rispettato ogni tua forma di distacco,di malumore. No,Non era gratitudine che desideravo o mi aspettavo ma umanita’ per una persona che in ogni modo ha … Continua a leggere

riabbracciarsi

Completamente sommersa dalle amarezze,dalle incomprensioni, si acuisce maggiormente il desiderio di ricongiungermi a te che,sono certa stai li’ ad aspettarmi con tutto l’amore che questa separazione ci ha negato. Avverto un fuoco che dall’anima sale ,che sgombra ogni dubbio e preoccupazione che mi fa sentire alata   ,libera finalmente d poter voltare pagina qui. C’e’ ancora un dovere ,che tu sai … Continua a leggere

e mi sveglio

Colmo di rancore  e’ l’animo di chi barcolla  ,ubriaco d’utopica felicita’. Nulla esiste all’infuori di spine ;semplicemente un asmatico vivere d’allucinazioni brevi e lunghe constatazioni d’acuminati giorni. Cartapesta e’ la vita finche’ vige l’incoscienza dell’infanzia,squarciata in seguito dall’orribile maschera del vero ,inevitabile destino.

la voce non basta

[Videoclip] Vasco Rossi – Valium – dal live di imola 98 Video inviato da vascobit500 Sentimenti manifestati,urlati e non compresi ugualmente. Abbandonare la nave delle emozioni,dedicarsi al nulla; quel nulla,quel vuoto  che,pur in assenza di parole ,dovrebbe trasmettere stati emotivi. La sordita’ e la cecita’ frequente lasciano che si precipiti ,con indifferenza, giu’ sempre piu’ in basso:violentemente al suolo restituiti, … Continua a leggere

occhi

A che serve piangere quando le lacrime  non riescono a scendere giu’. Quando e’ il cuore a piangere in silenzio,nessuno ascolta,la voce e’ muta Lacrime silenziose bloccate negli interstizi dell’anima. Urla impercepibili  di un dolore che non e’ compreso. Stampato nel cuore uno sguardo:gli occhi di un uomo-bambino, smarriti che osservano un vuoto,quello delle domande senza alcun perche’

espiazione?

Sembra  che questa morsa sia infinita e mortale. Mortale nell’anima,che arida si rassegna negli anfratti squallidi. Un sorriso e’ progetto utopico, lontano ,troppo lontano  dall’essere che si e’ creato adesso. Il tempo non ha fermato la corsa, nessun intoppo per una triste trasformazione. Aliena dal sentimento,da me stessa,singhiozzo in silenzio.

valigia

Il cielo plumbeo,a pochi centimetri dalla mia testa ,mi opprime Incoraggiandomi all’abbandono.Soffoco  sotto questa coltre asfissiante, all’ombra di un sole che non scalda piu’,sotto un manto le cui stelle non brillano piu’. Freddo e’ il mondo,spenta l ‘esistenza.. Una rinuncia importante:lanciare i tempi della mia vita da un profondo precipizio,frantumando cosi’ cio’ che era gia’ finito. Una lunghissima parentesi  il … Continua a leggere

vuoto

Vuoto,gli occhi sbarrati fissi e mai stanchi persi in orizzonti infiniti e atemporali. Non cercano e non desiderano Chiuderli e abbracciare il silenzio che racchiude le immagini. gelosamente custodite nel cuore; volti,musiche,affetti di lontani giorni.