Il piano ordito da me contro di me(l’ altra parte del mio io)

Dunque….e’ tale il disordine che trovare il bandolo della matassa appare impresa assai ardua.Ah si! tutto e’ cominciato con la compressione…dei pensieri pesanti…li ho fatti diventare dei mattoncini trasparenti,molto piccoli e disposti in ordine di tedio dal piu’ basso al piu’ alto.Uno sull’ altro,a schiacciarsi tra di loro…finiranno con l’ annientarsi ed io tornero’ alla tanto sospirata “salute”,in senso sveviano.Costruiro’ un grattacielo di cristallo con i mattoni dei pensieri negativi…sara’ bello da gurdarsi,ma ancora piu’ bello quando crollera’ e gli infiniti frantumi del peso si disperderando nell’aria disintegrandosi:in quel momento io stessa saro’ un’ indistruttibile diamante.

Il piano ordito da me contro di me(l’ altra parte del mio io)ultima modifica: 2003-10-25T20:27:07+02:00da emmabovary2003@v
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento